Era l'estate del 1992, ed in Italia si stava per scatenare, per la prima volta, il ciclone Guns N' Roses! Numerosi i fans italiani che attendevano quel concerto (65 mila paganti presenti), per una delle band più apprezzate e conosciute dell'epoca. Axl e soci erano in tour con il mastodontico "Use Your Illusion tour" (uno dei tour più lunghi della storia del Rock), e il 27 Giugno 1992 facevano tappa allo stadio delle Alpi di Torino.

Ecco come annunciava l'evento un articolo del Corriere della Sera dell'epoca:

TORINO. Appuntamento a "rischio" oggi allo stadio delle Alpi di Torino. E non solo per le condizioni atmosferiche minacciose: saranno di scena i Guns n' Roses, la  rockband americana "piu' pericolosa del pianeta", con lo show "Use your illusion". E con il "terribile" gruppo capeggiato dal supertrasgressivo Axl non si puo' mai stare tranquilli: sempre possibili scazzottature, ritardi disumani sull' ora d' inizio dei concerti o addirittura annullamenti repentini. Alle 13 verranno aperti i cancelli d' ingresso (obbligatorie le scarpe da tennis per accedere al prato). E alle 17, cioe' tre ore prima che arrivi il momento previsto dalla tabella di marcia per l' irruzione sul palco dei Gunners con le loro provocazioni e i loro suoni fragorosi e arrabbiati, tocchera' fare spettacolo creando l' atmosfera giusta a due gruppi rivelazione del panorama hard.rock universale: i Sound Garden (fino alle 17.30) e i Faith No More (dalle 18 alle 19). Alle 20 scocchera' l' ora X per i Gunners (sbarcati gia' l' altro ieri all' ombra della Mole): la cavalcata dei "fucilieri", indicati come gli unici eredi dei Doors e dei Rolling Stones, durera' tre ore e proporra' pezzi classici accanto a nuovi hit, da "Paradise City" a "Don't Cry". Migliaia di fan delle emozioni forti in musica si sono mobilitati da tutta Italia per arrivare a Torino e non perdere l' unica data italiana della band di Axl, che ha all' attivo 30 milioni di dischi venduti dal 1987 in poi. Sara' un tutto esaurito quello dei Guns n' Roses a Torino: sono gia' stati venduti 60 mila biglietti (il 40% a Milano), ne restano disponibili qualche migliaio che saranno messi in vendita dalle 9.30 di stamattina. Imponente il servizio di sicurezza predisposto con tanto di tripla transennatura antipanico montata sotto il palco: circa 500 persone. Cosi' come quello sanitario: 8 ambulanze, 4 tende di pronto soccorso, 80 infermieri, 5 medici. Strabilianti i "numeri" che riguardano lo show vero e proprio dei Gunners: il palco e' lungo 48 metri e profondo 24, la scenografia e' alta 22 metri e mezzo (60 persone e 4 giorni servono per il loro montaggio), 900 le luci utilizzate, 60 i microfoni utilizzati da Axl e soci.  (27 giugno 1992) - Corriere della Sera

 

Due ore di puro rock con l'esecuzione di brani classici del repertorio dei Guns. Ecco la setlist completa di quella data:

 

  • It's So Easy
  • Mr. Brownstone
  • Live and Let Die
  • Attitude
  • Welcome to the Jungle
  • Bad Obsession
  • Double Talkin' Jive
  • Civil War
  • Patience (Wild Horses Intro)
  • You Could Be Mine
  • November Rain (with It's Alright Intro)
  • Matt Sorum Drum Solo
  • Slash Guitar Solo
  • Speak Softly Love (Love Theme from The Godfather)
  • Sweet Child O' Mine
  • Knockin' on Heaven's Door
  • Don't Cry
  • Paradise City (With Mother Intro)

Il concerto fu un grande evento per l'Italia, ed ebbe molto risalto sui media nazionali. Ecco un estratto dal Tg1 dell'epoca:

Axl, durante il concerto, interagendo con il pubblico, disse di non conoscere bene la cultura italiana ma di amare comunque prima di tutto il cibo italiano. Dedicò a tutto il popolo italiano "Live and Let Die" dicendo di "non prendere  merda da nessuno".

Ecco dal nostro canale youtube, l'intero concerto. Buona visione.

 

Potete scaricare il bootleg MP3 del concerto al seguente link: DOWNLOAD